spacer.png, 0 kB

I CD Musicarte Label li trovi a Cremona da La CartoMusica ed a Milano da Bottega Discantica, anche online 

 cd1  cd2

Oppure li puoi scaricare in formato mp3 dai siti  iTunes   Amazon  Napster Rhapsody...

La distribuzione online in tutto il mondo dei nostri CD è curata da deliveryourmusic

recensione del cd Quartiron sul trimestrale "seicorde"

 

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Laus Concentus
Laus Concentus Stampa E-mail

 laus concentus con renata fusco

LAUS CONCENTUS

L’ensemble vocale e strumentale Laus Concentus (che prende il nome dall’antica Lodi), è un gruppo di musica antica fondato nel 1992 dal liutista Maurizio Piantelli e che fa riferimento all’Associazione Culturale Musicarte della stessa città. Il gruppo, ad organico variabile utilizza strumenti originali e loro copie e segue una prassi esecutiva filologica. Il repertorio del Laus Concentus va dal periodo tardo medioevale al rinascimento e barocco. Il Laus Concentus è chiamato regolarmente a partecipare a importanti festival nazionali ed internazionali (Landshut in Germania, Praga Europa Festival, Autunno Musicale a Como, Il Canto delle Pietre, Festival di Musica Antica di Cremona, Festival dei Saraceni, etc.).

Il CD "I canti di Euterpe. Musiche di donne fra Rinascimento e Barocco" (Milano, La Bottega Discantica, 1998) si è imposta all'attenzione del pubblico e della critica per l'originalità del tema e la pregevole esecuzione artistica.

La tipicità del gruppo è quella di elaborare programmi musicali "ad hoc" sulla storia, architettura e ambientazione dei diversi luoghi dove viene chiamato ad operare. Questa sua caratteristica, fondata su un'ampia e approfondita ricerca musicologica, lo ha portato negli ultimi anni ad esibirsi con successo in alcuni dei luoghi più belli del patrimonio culturale italiano.

Dal 2000 al 2007 il gruppo è stato ospite dei maggiori festival e luoghi di cultura italiani:
- 2000: in occasione dell'anno giubilare con lo spettacolo "Ognun driza al ciel el viso" è stato protagonista di una importante tournée che l'ha portato fra l'altro nella rassegna "De ignotu cantu" (Monastero di Fonte Avellana – Pesaro), al festival dell’Abbazia di Pomposa (Ferrara) e al festival della Badia di Ganna (Varese).
- 2002: partecipazione alla rassegna collegata alla mostra "Le stanze della musica" di Bologna con un originale programma sui teorici musicali fra ‘500 e’600.
- 2003: un’altra tournée con un programma di musica sacra mariana che lo ha portato fra l’altro nel Duomo di Varazze (per la rassegna internazionale di Musica Sacra) e nel Duomo di Vernazza (per il Festival delle Cinque Terre). Con il programma "All'ombra del chiostro. Musiche di monache fra '600 e '700"  è stato ospite nel 2003 a Lecco al Festival internazionale manzoniano ("La pietra e l’acqua…") e Castello Sforzesco di Milano in uno spettacolo dal titolo “I Promessi Sposi. Storia d’amore e d’avventure”. La fortuna di questo concerto è stata suggellata nel luglio 2004 con la presenza del Laus Concentus al Festival dei Due Mondi di Spoleto (Ora Mistica - I Concerti di mezzanotte).
- 2004: ospite a Faenza (a Palazzo Milzetti sede della Soprintendenza dell'Emilia Romagna in occasione dei recenti lavori di restauro), a Cremona (in occasione della Giornata Nazionale della Musica Popolare con un programma sull'"Amor barocco"), a Santa Margherita Ligure (all'interno del Festival Internazionale del Tigullio inserito nelle Manifestazione per Genova Capitale della Cultura 2004).
- 2005: partecipazione alla rassegna "La Notte dei Musei" promossa dalla Regione Lombardia, alla rassegna musicale nei parchi archeologici della Regione Toscana e al Festival Barocco di Viterbo.
- 2006: ospite al Castello Sforzesco a Milano con il nuovo programma “Vanitas Vanitatum. Tempi terreni e infinità celesti” spettacolo che ha dato il nome all’intera rassegna.
- 2007: è presente ancora a Milano nella rassegna “Notturni in villa” presso la Villa Reale, nel prestigioso festival presso l’Abbazia di Monteveglio” (BO), in Sicilia alle Settimane Musicali di Erice e alla “Notte Bianca” di Genova.

Nel dicembre 2007 mette in scena per il festival Zipoli di Prato in prima esecuzione assoluta il concerto-spettacolo "Drama de Adan y Eva" dedicato alle musiche barocche delle Reducciones Gesuitiche dell'America Latina. Spettacolo che verrà riproposto l'anno successivo a Roma presso l'Università Pontificia.
Dal 2006 al 2009 ha realizzato il ciclo “Concerti nel Chiostro” presso il Museo Diocesano di Brescia, la rassegna “Affreschi che cantano” e “Ponti sonori” presso il Castello Mediceo di Melegnano (MI) e dal 2003 al 2010 al gruppo è stata affidata la programmazione dei concerti inseriti nella rassegna "Lodi e i suoi tesori" per il Mese dei Beni Culturali della Provincia di Lodi e e la rassegna “ConcertinCorte” per il Comune di Lodi.

Negli ultimi anni numerosi sono gli impegni internazionali:
- nel luglio 2008 è stato invitato in Estonia al Glasperlenspiel music festival di Tartu con un programma sulla musica del rinascimento italiano al tempo di Leonardo da Vinci e in settembre al Festival Segni Barocchi di Foligno con un concerto dedicato alla Strada Europea della Pace Lubecca-Roma.
- nel giugno 2009 è di nuovo ospite in Estonia e nel settembre in Lituania in rappresentanza della Regione Lombardia nell'ambito degli scambi culturali esteri

  Nel dicembre 2007 realizza il progetto BAROCCOinJAZZ che diventa una incisione discografica e il tour 2008 tocca città come Bologna (Festival internazionale “Certamen. Sfide musicali”), Rovigno (Croazia, Festival Internazionale BA.RO.MUS), Salerno (SALERNOFESTIVAL), Cento (TEATRO BORGATTI) e nel maggio 2009 CARPI per la rassegna inaugurale del nuovo Auditorium di San Rocco.Nel 2010 BaroccoinJazz è stato recentemente eseguito a Milano in un evento di gran gala del ROTARY CLUB MILANO.

Nel luglio 2010 è arrivato uno dei più ambiti riconoscimenti internazionali: il nuovo programma "Il colore del sole. Musiche al tempo di Caravaggio" ha inaugurato il Festival dell' Hermitage Museum di San Pietroburgo.

nNel 2012 il gruppo è protagonista di un concerto alla prestigiosa Royal Concert Hall di Glasgow.


 scarica il curriculum

 

DISCOGRAFIA

Il suono del Rinascimento, Musicarte, Lodi, 1996
(edito in occasione della mostra "L’oro e la porpora.
Il vescovo Pallavicino e il Rinascimento Lombardo)

I canti di Euterpe. Musiche di donne fra Rinascimento e Barocco
La Bottega Discantica, Milano, 1998

Il pregar cantando fra Oriente e Occidente
Fondazione Academia Montis Regalis, Mondovì, 2002 (registrazione dal vivo)

Ognun driza al ciel el viso, Badia Fruttuariense di San Gemolo in Ganna, 2002 (registrazione dal vivo)

DVD Vaga Stella Messaggera. Incanti sonori e delizie poetiche di Francesco De Lemene
 (in occasione dei 300 anni dalla morte 1704-2004), Lodi, Teatro alle Vigne, sabato 17 aprile 2004

BAROCCOinJAZZ, Musicarte Label, Lodi, 2007
(con l'ensemble Musicarte Jazz Project
)

O Libro che da me sei tanto amato, Musicarte Label, Lodi, 2008
(
prima registrazione discografica, effettuata da Maurizio Piantelli,  del manoscritto liutistico di Francesco Quartiron, liutista Lodigiano del primo seicento)


 

 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB